Team Foundation Server 2012 Starter by Jakob Ehn,Terje Sandstrom

TFS2012Starter_cover

Eccomi qui, dopo aver letto tutto d’un fiato il libro di Team Foundation Server 2012 Starter di Jakob Ehn e Terje Sandstrom.

Se non sapete cosa è TFS, se l’avete usato solo via web (TFS Service), se volete avere un quadro generale di questo applicativo, beh questo libro risponderà alle vs esigenze.
Data la vastità di TFS, non è possibile entrare nel dettaglio di ogni singola area,servizio,funzione, e trattarle esaustivamente in poche pagine.
Questo libricino è una ottima guida introduttiva per i principianti, inesperti, o anche semplici curiosi, che vogliono sapere cosa è TFS, cosa offre, come si avvia un progetto software e come usare TFS durante la “vita” del applicativo.
Il libro rappresenta una guida passo-passo, con tanto di pratici e utili screenshot, delle 3 fasi di impiego di TFS, cioè:

  1. installare TFS 2012 da zero

  2. configurazione per la gestione del progetto software
  3. gestire la vita dell’applicativo (sviluppo e deploy)

L’installazione di TFS viene presentata nelle 3 modalità, cioè TFS Basic (=TFS Express), TFS standard, e in ultima l’iscrizione a TFS Service.
Il passo seguente consiste nel configurare TFS perchè ci supporti nelle nostre attività; vengono quindi descritti i passi per:
-la creazione di un progetto
-la configurazione degli utenti (il team di sviluppo, e non solo)
-la redazione della lista delle attività da svolgere

TFS supporta diverse modalità/metodologie nella gestione dei nostri applicativi: MSF for Agile, MSF CMMI, Scrum.
In questa guida è stato adottato il template di Scrum, quindi la lista delle attività da svolgere sono state le feature richieste dai clienti, che hanno popolato il product backlog, da cui sono stati successivamente generati i task (le attività di dettaglio) assegnati poi alle rispettive sprint.

La 3a parte è quella più vicina alla nostra quotidianità, perchè tratta dello sviluppo delle feature, passando per l’interazione con il source control (workspace, shelve, branch&merge,…), l’aggiornamento dei workitem (task, bug, …), arrivando infine alla continuos integration, tramite la configurazione e l’avvio delle build automatiche.
Anche qui sono presenti molte indicazioni e screenshot che aiutano e supportano nel primo utilizzo delle funzioni di TFS.

Leggendo il libro, ho sentito la mancanza di una sezione spesso sottovalutata, una sezione a supporto di manager e po: i report.
Nel libro sono trattati troppo velocemente, ed in funzione del template (Scrum) scelto all’atto della creazione del progetto, ma ogni template di progetto ne presenta svariati e, secondo la tematica, rappresentano lo stato passato e/o le previsioni future della evoluzione il progetto.
Magari quelli forniti non rispondono immediatamente alle nostre esigenze, ma averli a disposizione è meglio di non aver nulla! :)

Infine, il libro termina con una nutrita bibliografia su TFS, in cui sono presenti siti ufficiali, tutorial, community, blog, e molte altre fonti;
all’inizio invece si trovano tutte le fonti offerte dall’editore Packt Publishing.

Spero di aver attirato la vostra attenzione, e di non rivelato troppo la trama. :)

Buona lettura.

Technorati tags: TFS
About these ads

One Response to “Team Foundation Server 2012 Starter by Jakob Ehn,Terje Sandstrom”

  1. Team Foundation Server 2013 Customization by Gordon Beeming | a developer's breadcrumb Says:

    […] i precedenti 2 libri (qui e qui) eccone un terzo “Team Foundation Server 2013 Customization” fresco fresco da PackPub, ed […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

%d bloggers like this: